Marketing Project Management di una Start-up

Quando un architetto, un geometra, due avvocati, una contabile ed una immobiliarista si mettono assieme per fare business, può nascere qualcosa di veramente interessante!

Ma il mio back-ground nel campo della gestione di progetti di comunicazione e promozione di realtà che hanno al loro interno una pluralità di soggetti e la mia pregressa esperienza professionale, come coordinatrice di un pool d’imprese, mi hanno portata subito a capire che, in questi casi, prima di parlare del “COSA FACCIAMO”… è meglio definire bene il “CHI SIAMO”, raggiungendo una ferrea condivisone di idee e l’allineamento del gruppo verso obiettivi chiari e riconosciuti.

Ecco perché, quando sono stata chiamata per formulare la mia proposta per un piano marketing, ho preferito… non farla… o per lo meno… non subito!!!

Scegliere il percorso di marketing per la start-up

Individuando, come loro bisogno primario la necessità di raggiungere una maggiore consapevolezza in merito alle potenzialità della loro idea imprenditoriale, alla definizione degli obiettivi condivisi, alla situazione del mercato di riferimento, al posizionamento della loro realtà di business, nonché, in questo caso, anche l’esigenza di formarsi sui fondamentali del marketing, ho studiato un percorso di consulenza, formazione e affiancamento, propedeutici alla preparazione di un piano di marketing strategico per la loro start-up.

Con un  progetto così, dove Project Management, Marketing e Comunicazione si fondono e le competenze richieste sono ai massimi livelli, abbiamo preparato un percorso, studiato ad hoc sullo specifico caso, sviluppato in step consequenziali, che li ha portati dall’analisi, alla definizione della loro identità aziendale, fino all’elaborazione della loro strategia di business.

Ci siamo quindi posti come obiettivo, il raggiungimento di:

  • la massima coesione del team
  • l’individuazione degli obiettivi comuni, in ottica SMART
  • la definizione di Vision, Mission e Target Market
  • La delineazione della Brand Identity

La definizione della WBS del progetto, ovvero la scomposizione gerarchica delle attività che il gruppo dovrà mettere in atto, identificando ed organizzando tutte le azioni da farsi per dare l’avvio a questa nuova società. La stesura del Piano Marketing per il lancio della loro nuova realtà aziendale, con la partecipazione pro-attiva del Team.

Il programma di lavoro

Allo scopo di permettere a questi professionisti di “fare squadra” e raggiungere i risultati sperati, in tempi rapidi, con l’adeguato coinvolgimento e controllo su scelte strategiche e processi, abbiamo studiato il caso e sviluppato il lavoro in 8 incontri, distribuiti su 3 mesi, affrontando questi temi:

InformalBenchmarking, l’ ANALISI DEI COMPETITORS

La prima cosa da fare è stata individuare i loro possibili competitors, raccogliere dati e informazioni su di essi ed elaborarli assieme al Team, per renderli confrontabili e rilevanti ai fini delle decisioni strategiche. Si è analizzato come agisce la concorrenza, il tipo e la qualità dei servizi che offre, le tecniche di vendita e di promozione che adotta, i prezzi che applica e come si posiziona nel mercato.

Capire come sono strutturati i player concorrenti, valutare cosa offrono e come comunicano, ci ha permesso di riflettere sul “come fare la differenza” mettendo al contempo in evidenza anche le aree in cui il gruppo necessita di migliorare per poter competere.

Un’accurata descrizione dei concorrenti serve sempre per definire una strategia di marketing consapevole… dato che nel mercato non siamo mai soli!!!

Corporate/Brand Identity, delineare VISION & MISSION

Delineare un’identità aziendale chiara, solida e fortemente condivisa da ciascuno all’interno del gruppo costituente, prima ancora che verso l’esterno, è la migliore strategia per contraddistinguersi sul target di riferimento, ponendo le basi per ottenere fiducia e credibilità.

Elementi costitutivi della Brand Identity sono la VISION e la MISSION.

La delineazione dei valori condivisi dal Team ci ha permesso di riflettere sul sogno/idea imprenditoriale alla base di questo progetto. Capire la visione dei singoli ed arrivare a definire obiettivi ed aspirazioni comuni, ha permesso al gruppo di individuare le azioni da fare per permettere al Brand di trovare il corretto posizionamento sul mercato, raggiungendo il target e i risultati auspicati.

Studio e individuazione del TARGET MARKET

Lo studio delle persone a cui l’impresa rivolgerà i propri servizi, permette di capire dove, come e quando raggiungerle con l’attività promozionale e soprattutto, cosa offrire loro per “conquistarle”. Dato che il Target è l’insieme degli individui ai quali sarà poi diretta l’azione pubblicitaria, è stato importante, esaminarne a fondo le caratteristiche sociali, le abitudini, i bisogni e, online, anche il vocabolario usato dagli utenti, le percezioni e le preferenze manifeste.

SEO e principi base di Social & Web Marketing, la FORMAZIONE

Seo, Keywords, Landing Pages, Analytics… una full-immersion nel mondo del Web & Social Media Marketing, è stato a questo punto più che mai utile al gruppo, non solo per avere maggiore padronanza del “glossario” e destreggiarsi nelle conversazioni, ma soprattutto per capire le logiche del marketing attuale e fare scelte più “informate” e consapevoli, quando si tratterà di promuovere l’attività, agendo tutti all’unisono.

Definire le attività, il PROJECT MANAGEMENT

A chiusura del nostro percorso, abbiamo rappresentato graficamente la scomposizione del lavoro da svolgere per dare l’avvio pratico alla start-up, utilizzando uno degli strumenti basilari del Project Management, ovvero, la WBS (WorkBreakdownStructure), con l’obiettivo di concordare e formalizzare ciò che sarà definitivamente all’interno dell’ambito di progetto e ciò che ne resterà fuori.

sede operativa
 

i nostri uffici
 

DiBi Project di Francesca di Bitonto
Via lago di Como 6, 36054 Montebello Vicentino (VI) | C.F. DBTFNC76E64A459B | P.IVA 03891280244